Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

L'ex sindaco Pariali rilancia la Portuense

L’ex sindaco Pariali rilancia la Portuense Reno Centese decide

Calcio. Le sorprese dell’estate dilettanti e del mercato S. Carlo ci ripensa. Il Codifiume si fonde col Molinella


FERRARA. Con possibili futuri scenari societari e primi movimenti di mercato, l’estate del calcio dilettantistico freme ed è già iniziata, con un pelo di anticipo, come sempre. La piazza più calda è Reno Centese dove sono puntati gli occhi di tutti gli addetti ai lavori. Potrebbe scomparire, ma non è dato a sapere oggi anche se la dirigenza al momento è orientata in tal senso.
Va detto però che visto il “figlioccio” in difficoltà, l’ex patron e consigliere Andrea Filippini sarebbe pronto a tornare in sella, mentre si farebbe da parte la famiglia Simonati. Nuova gestione societaria e tecnica all’orizzonte se ci sarà accordo - al momento pare lontano -, in panchina si assisterebbe al ballottaggio tra Leonardo Rossi e Massimiliano Zanoli (ex Comacchio ed ex giocatore del Reno). Si va verso le riconferme dei fratelli Matteuzzi, di Pignatti e Buganza, i veterani insomma, mentre l’ex mister Dirani vorrebbe portare con sé all’Argentana i vari Colino, Burnelli e Cioni, mentre si cercherebbe anche il nuovo direttore sportivo.
La fusione col San Carlo, come detto nei giorni scorsi, dovrebbe saltare, visto che i biancazzurri sono pronti a gettare le basi per un nuovo progetto. Come nuovo allenatore, ballottaggio anche qui, si pensa infatti ad uno tra Michele Battaglioli (favorito) o Luca Forlani.
Capitolo Sant’Agostino, Eccellenza: dopo l’addio al calcio di Marcello Moretti, si punta al portiere Farinella, classe 1997, ex Reno Centese, mentre la punta Gilli è in partenza e contesa da Progresso o Corticella. Il nuovo diesse, come detto, sarà Casotti che lascia vacante il ruolo a Casumaro; in rossoblù, quindi, il nuovo direttore sportivo è diventato l’ex della Portuense, Sfargeri (anche ex XII Morelli) con Massimiliano Pera come allenatore.
Il Codifiume, in Promozione, mette a punto i dettagli per la fusione col Molinella Reno, anche se l’ipotesi è il trasferimento in forze di dirigenti e giocatori, non una vera unione. Molti calciatori rossoblù saranno liberi di accasarsi altrove, mentre nelle fila dei bolognesi dovrebbero inserirsi i vari Gasparro, Veretko e Curci. In partenza ci sono l’esperto Saugo e il giovane Laquaglia che piacciono alla Portuense, mentre Pittaluga sarebbe ad un passo dal Castelbaldo Masi di mister Luca Albieri neopromosso in Promozione nel Veneto.
A proposito, oltre Po, il difensore Rimessi passerà molto probabilmente dal Castelbaldo Masi alla Fiessese rimanendo in Prima categoria nel Veneto.
Torniamo nel Ferrarese per fare i “conti” in tasca alla Portuense; si parla di un rimpasto societario con una cordata diretta dall’ex sindaco di Portomaggiore (ed ex calciatore) Pariali, pronto a mettersi a capo della dirigenza dopo esservi rientrato lo scorso anno. Mister Daniele Buriani è confermatissimo in panchina con i giocatori Braiati e Macchia nelle vesti di senatori in campo.
I rossoneri proveranno a trattenere il centrale Tonazzi che è corteggiatissimo dal nuovo Molinella, mentre Gennari dovrebbe tornare nella “sua” Codigorese, dove in panchina c’è stato l’avvincendamento fra amici, Camattari al posto di Zangirolami.
C’è un nodo anche in casa Copparese: tutto dipende da mister Marzola che potrebbe diventare allenatore di una giovanile spallina, al suo posto potrebbe andare “Chicco” Buriani o, addirittura, Davide Marchini, che potrebbe portare con sé alcune pedine dall’Argentana. L’ex professionista è stato contattato anche dal Cervia (mentre il discorso Progresso è già chiuso con l’arrivo di Marrese in panchina), come già spiegato lui preferirebbe il progetto alla categoria. Come nuovi acquisti per la Copparese, si pensa a Telloli della Portuense, al portiere Aleotti del Mesola e Fida ex punta di Spal, Adriese e Lentigione. Sono confermati Evali e Marongiu, si cerca un regista di centrocampo.
A Mesola, il nuovo diesse sarà l’ex giocatore Ferroni con Davide Ronconi che resta in società in un’altra veste; come allenatore, si va verso la riconferma di Mauro Grillenzoni.
Si segnalano anche gli addii delle punte Tumolo dell’Argentana e Trombetta della Portuense, destinate entrambe ad accasarsi fuori provincia. Infine, smentite le voci di nuovo allenatore al Gallo: sulla panchina resta De Furia, reduce da due buone annate.


Corrado Magnoni (La Nuova Ferrara)

A.S.D. Portuense Calcio - Partita Iva 1511540385 - Cookie Policy